Politica e Cittadinanza Attiva a Casteldaccia
Currently Browsing: Proposte

Costruttori, lottizzazione, parco pubblico, Project Financing. Cosa ne pensano i candidati?

Prendiamo atto che la revoca del Project Financing è stata inserita nel programma della coalizione Montesanto ed è stata oggetto di un’interrogazione da parte del M5S.
Ribadiamo gli altri punti qualificanti  del gruppo VIVERE IL TERRITORIO, che ha deciso di non partecipare alla competizione elettorale (LEGGI QUI), e chiediamo a tutti i candidati a sindaco e al consiglio comunale di esprimersi in merito:

2. vogliamo il Parco Urbano, perché non tolleriamo in alcun modo che si continui la distruzione del nostro territorio. La commissione urbanistica presieduta da Spatafora ha approvato la costruzione di altri 45 alloggi, come se non ci bastasse lo scempio avvenuto in questi anni;

3. vogliamo che i costruttori paghino gli oneri concessori (1 milione di euro), questi sono soldi che spettano ai cittadini e sono un esiguo risarcimento per i danni causati al territorio e ai cittadini casteldaccesi;

4. vogliamo utilizzare al meglio le nostre risorse (lo stadio comunale ridotto a proprietà privata, la Torre, il centro sociale, il campo da tennis) e fare in modo che queste siano fonte di ricchezza per la comunità; vogliamo l’apertura degli spazi pubblici, perché se sono pubblici devono restare aperti;

5. vogliamo fin d’ora che sia indicata una squadra competente per l’amministrazione di questo Comune: un architetto o un ingegnere all’urbanistica; un medico o un biologo all’igiene e sanità; un ingegnere ai lavori pubblici; al bilancio una persona che conosca le leggi e che sappia fare di conto. Alla cultura e al turismo una persona colta e amante del territorio.

(dall’intervento di Piero Canale alla presentazione di Montesanto sindaco)

Nuovo Centro Storico, i cittadini devono essere coinvolti

Come verrà trasformata la nostra piazza e il nostro centro storico dopo la riqualificazione?
Si parla di un innalzamento del livello della strada al livello della piazza, con una pavimentazione di pietra, uniforme, quindi un punto di partenza per una possibile futura pedonalizzazione.
Comunque, il progetto non è ancora chiaro.
L’Amministrazione dovrebbe rendere pubblico il progetto.
E i cittadini dovrebbe avere voce in capitolo nella SCELTA del futuro centro storico di Casteldaccia.
Come volete che sia il futuro centro di Casteldaccia?
Cosa ne pensate?
GUARDA LE FOTO

La proposta di Vivere Il Territorio: “Personale, risparmio e valorizzazione”

Il gruppo politico Vivere il Territorio propone una serie di misure concrete e a costo zero per rendere più vivibile la nostra comunità. Cambiare si può, cominciando dai progetti e dalle persone valide. Le nostre proposte e il nostro programma, che pubblicheremo a breve sono il nostro punto di riferimento della nostra politica, al di fuori da logiche di spartizioni di potere, clientelismo e metodi che non facciano l’interesse di tutti i cittadini:

“VIVERE IL TERRITORIO” PER IL CAMBIAMENTO

PROPONE:

PERSONALE, RISPARMIO E VALORIZZAZIONE

  1. RIDUZIONE del 50% del compenso agli assessori;
  2. CONSULENTI ed esperti esclusivamente a titolo gratuito;
  3. FORMAZIONE e RESPONSABILIZZAZIONE del personale precario in servizio presso il Comune e presso il consorzio Coinres, utilizzando le risorse e le professionalità disponibili;
  4. RIORGANIZZAZIONE del personale interno al comune:
    1. Ufficio Tecnico(previsione: recupero 1 milione di euro entro il primo anno di amministrazione)
      1. Definizione delle pratiche sanatorie edilizie per tramite dello snellimento della procedura burocratica mediante perizie giurate da parte di tecnici esterni;
      2. Recupero di 1 milione di euro circa per il primo anno di amministrazione, affidamento dell’Utc ad un professionista a tempo pieno;
    2. Ufficio Tributi
      1. Istituzione di un ufficio delle entrate e collegarlo con l’Ufficio Tecnico e con un sistema informatizzato unico che individui tutti i tributi a carico del cittadino;
      2. Riscossione diretta dei tributi senza l’intervento di società esterne (attuando la risoluzione dell’attuale rapporto con SERIT).

La proposta di Vivere il Territorio: “Campo Sportivo aperto a tutti”

Il gruppo politico Vivere il Territorio propone una serie di misure concrete e a costo zero per rendere più vivibile la nostra comunità. Cambiare si può, cominciando dai progetti e dalle persone valide. Le nostre proposte e il nostro programma, che pubblicheremo a breve sono il nostro punto di riferimento della nostra politica, al di fuori da logiche di spartizioni di potere, clientelismo e metodi che non facciano l’interesse di tutti i cittadini:

“VIVERE IL TERRITORIO” PER IL CAMBIAMENTO

PROPONE:

CAMPO SPORTIVO APERTO A TUTTI

  1. RESTITUIRE il campo sportivo e la palestra comunale adiacente ai cittadini;
  2. RIELABORARE la convenzione con il Pro Casteldaccia, tutelando gli interessi della squadra di calcio ma ampliando la fruizione del campo e delle attrezzature;
  3. MODIFICARE il manto erboso – troppo costosa la manutenzione, 30mila € l’anno – in un campo in terra battuta, e realizzare una pista di atletica e altre semplici infrastrutture per lo sport e il tempo libero;
  4. REALIZZAZIONE di un Centro polifunzionale per tutte le attività sportive, svago e intrattenimento. Organizzazione eventi, concerti, dibattiti, competizioni etc, con la possibilità di aprire chioschi, bar e piccole attività commerciali;
  5. FORMAZIONE di un team di dipendenti comunali per curare il Centro e mettere a disposizione la struttura pubblica a tutti i cittadini.

Il Campo sportivo è una risorsa di tutti noi. Con una seria politica di eventi, manifestazioni, coinvolgendo anche gli sponsor locali, il campo può essere un’ottima fonte di reddito per le casse comunali per un importo stimato di 100mila € l’anno.


La proposta di Vivere il Territorio:”Riorganizzazione e potenziamento della Pro Loco”

Il gruppo politico Vivere il Territorio propone una serie di misure concrete e a costo zero per rendere più vivibile la nostra comunità. Cambiare si può, cominciando dai progetti e dalle persone valide. Le nostre proposte e il nostro programma, che pubblicheremo a breve sono il nostro punto di riferimento della nostra politica, al di fuori da logiche di spartizioni di potere, clientelismo e metodi che non facciano l’interesse di tutti i cittadini:

“VIVERE IL TERRITORIO” PER IL CAMBIAMENTO

PROPONE:

RIORGANIZZAZIONE E POTENZIAMENTO DELLA PRO LOCO

  1. RINNOVO del Consiglio d’Amministrazione della Pro Loco;
  2. CREAZIONE di comitati permanenti per la valorizzazione e l’organizzazione del Carnevale e di altre manifestazioni (sagre, festival, mostre etc.);
  3. ISTITUZIONE del registro comunale delle associazioni;
  4. COORDINAMENTO con le associazioni per il rilancio del turismo e delle attività culturali e di aggregazione sociale;
  5. PRESENZA, all’interno della Commissione cultura e ambiente e della Commissione urbanistica, di un membro della Pro Loco senza conflitto di interessi;
  6. CREAZIONE del registro comunale delle associazioni;
  7. ISCRIZIONE all’UNPLI (Unione Pro Loco Italiane) per il coordinamento di attività a livello regionale e nazionale.

La PRO LOCO deve tornare a essere uno strumento fondamentale per la tutela dei beni ambientali, culturali, artistici e delle tradizioni folkloristiche. La PRO LOCO deve essere il volano della valorizzazione turistica di Castaldaccia. La PRO LOCO deve essere struttura di coordinamento armonico per le attività culturali e sociali di Casteldaccia.

 

 


« Previous Entries

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes