Politica e Cittadinanza Attiva a Casteldaccia

Chi sono

La politica è servizio, buona gestione e responsabilità nei confronti dei cittadini. Ma spesso e volentieri chi governa si prende troppe libertà e trasforma l’ente pubblico in un piccolo regno privato. È il caso del Comune di Casteldaccia.
Nel 2007 mi dimetto da assessore al bilancio dalla giunta di Giovanni Di Giacinto, in aperta opposizione con la gestione allegra e padronale del sindaco. Rifiuto incarichi e prebende – la merce di scambio della bassa politica – e decido di andare per la mia strada.
Troppi soprusi e troppe ingiustizie. Troppi soldi pubblici sprecati e nessun rispetto per i cittadini. Mi accorgo che governare in modo migliore si può, ma nessuno lo vuole fare.
La situazione è intollerabile.

Insieme a un gruppo di persone che condividono le mie idee, partecipo alla lista civica “Alternativa per Casteldaccia Libera” che alle elezioni comunali 2008 appoggia il candidato sindaco Bartolo Virruso, persona onesta, competente e preparata. Ma Di Giacinto riesce a vincere ancora, capitalizzando tutti i favori fatti durante la sua sindacatura e l’appoggio fondamentale dei costruttori edili che hanno portato avanti la speculazione edilizia e lo scempio del territorio dell’ultimo decennio.

Io vengo eletto consigliere con il maggior numero di voti dell’opposizione. L’ “Alternativa” è presente al consiglio comunale, oltre al sottoscritto, con Pietro Speciale, Carlo Oreto, Domenico Nuccio e Michele Canale (nella foto: da destra verso sinistra).

Da lì cinque anni di battaglie contro la gestione dell’ente comunale da parte dell’amministrazione Di Giacinto. Una gestione sempre più allegra e padronale che manda il comune sull’orlo del dissesto finanziario. Intervengono la Procura, la Corte dei Conti e l’Assessorato agli enti locali. Sindaco e Giunta non cambiano rotta ma l’opposizione riesce ad ostacolare vere e proprie porcate come 1) l’affidamento dell’illuminazione pubblica a un privato per un importo di quasi 10 milioni di euro per 25 anni. 2) La vendita del parco giochi “piano verde”, unico spazio presente per i nostri bambini 3) il pagamento di quasi 2 milioni di euro alla cooperativa Esseci, il cui compenso viene ridimensionato a 800mila euro.

Fondo il giornale “La Meridiana di Casteldaccia”, pubblicato dal 2006 al 2008, radunando intellettuali, insegnanti, giornalisti, gente impegnata e appassionata come – tra gli altri – Vincenzo Mancuso, Marisa Florio, Dora Turco, Giovanni Castiglia, Giuseppe Amenta, Paolo Di Giacinto, Mariolina La Monica, Giuseppe Mancuso e Nino Fricano.

Scopro che anche a Casteldaccia c’è un’opinione pubblica e non mancano le energie positive e la voglia di fare.

Il mio orientamento politico è moderato, di centro. Ma non ho mai fatto attività di partito. Ho sempre militato nelle liste civiche e preferisco occuparmi dei problemi locali, al di là di bandiere e colori politici.

In generale cerco di appoggiare personalità che siano principalmente oneste e competenti. Nelle elezioni regionali 2012 ho appoggiato Fabrizio Ferrandelli per l’Ars e Rosario Crocetta per la presidenza della Regione.

Non sono mai stato un politico di professione e non ho mai campato di politica. Sono un libero professionista dal 1994 e il mio studio tecnico geometra e di consulenza notarile non lavora con enti pubblici ma solo con privati. Ho lavorato anche nel campo edile, occupandomi di piccoli immobili e ristrutturazioni.

Sono un grande appassionato di sport. Ho giocato per anni nella squadra comunale del Casteldaccia nel ruolo di mediano. Per un certo periodo mi sono occupato anche di rally, partecipando a numerose gare di cronoscalate.

Sono nato a Casteldaccia il 29 luglio 1971. Sono sposato e ho due figli. Col mio impegno pubblico, nella speranza di cambiare qualcosa, cerco anche di gettare le basi di un mondo migliore nel quale far crescere i nostri figli. Forse è un’impresa troppo ardua, ma bisogna provarci e partire dal piccolo. Bisogna cominciare a rimboccarsi le mani da qui, dal territorio, dal locale, dal contesto e dalle gente che ci circonda.

 

Comments are closed.

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes